Accademia Bizantina

Accademia Bizantina

Orchestra

Accademia Bizantina nasce a Ravenna nel 1983, con l’intento di fare musica “come un grande quartetto d’archi”. Negli anni molte sono state le personalità di spicco del mondo musicale che hanno sostenuto e aiutato la crescita artistica del gruppo: da Jorg Demus a Carlo Chiarappa, da Riccardo Muti a Luciano Berio.
L’intento comune è sempre stato quello di coniugare ricerca filologica e studio della prassi esecutiva su strumenti originali, con un’attenta e rispettosa lettura della partitura.
Rigore e raffinatezza, energia ed estro, entusiasmo e complicità da parte di ogni singolo strumentista, si sono fuse insieme come le tessere di un mosaico bizantino, rendendo l’Accademia uno dei più raffinati e vivaci ensemble di musica antica presenti sulla scena internazionale.
Numerose le incisioni per Decca, l’Oiseau Lyre, Harmonia Mundi, Naive, Arts, Denon, Amadeus (premiate da riconoscimenti come Diapason d’or e Midem), le partecipazioni a trasmissioni e dirette radiofoniche (Radio France, Rai Radio Tre, Rsi, Wdr) e i concerti nelle più prestigiose stagioni e sale di tutto il mondo.
Nel 2011 Accademia Bizantina conquista la sua prima nomination ai Grammy Music Award con il Cd inciso per Decca Purcell – O Solitude con Andeas Scholl e Christophe Dumaux.
Dal 2012 la direzione artistica e musicale di Accademia Bizantina è affidata a Ottavio Dantone.
Particolarmente importanti e significative le collaborazioni con i violinisti Viktoria Mullova e Giuliano Carmignola che hanno portato alla realizzazione di importanti progetti discografici per Onyx e Deutsche Grammophon.