Wiener Symphoniker

Wiener Symphoniker

Orchestra

I Wiener Symphoniker sono senza dubbio tra i protagonisti principali della città di Vienna nell’ambito della musica sinfonica. Le attività dell’Orchestra si sviluppano in progetti innovativi che sono associati al mantenimento delle importanti tradizioni musicali viennesi.
L’Orchestra dà vita a oltre 150 concerti e rappresentazioni operistiche nel corso dell’anno, di cui gran parte in prestigiose sedi viennesi quali il Musikverein e la Konzerthaus e dal 2006 il Theater an der Wien. A questo impegno si aggiunge un’intensa attività di tournée nei maggiori teatri e festival in tutto il mondo. Dal 1946 i Wiener Symphoniker sono orchestra in residenza al Festival di Bregenz.
I Wiener Symphoniker, fondati nel 1900 con il nome di Wiener Concertverein, hanno eseguito in prima assoluta capolavori quali la Nona Sinfonia di Bruckner, i Guerre lieder di Schoenberg e il Concerto per la mano sinistra di Maurice Ravel.
Nel corso della loro storia i Wiener Symphoniker hanno annoverato direttori di grande prestigio quali Bruno Walter, Richard Strauss, Wilhelm Furtwängler, Oswald Kabasta, George Szell e Hans Knappertsbusch. Successivamente Herbert von Karajan e Wolfgang Sawallisch hanno contribuito in modo decisivo a plasmare la tipica sonorità viennese dell’Orchestra, seguiti da Josef Krips, Carlo Maria Giulini, Gennadij Roshdestvensky, Georges Prêtre, Rafael Frühbeck de Burgos, Vladimir Fedoseyev e Fabio Luisi. Grazie a famosi direttori ospiti come Leonard Bernstein, Lorin Maazel, Zubin Mehta, Claudio Abbado, Carlos Kleiber, Sergiu Celibidache l’Orchestra ha celebrato grandissimi successi.
Con l’arrivo del direttore svizzero Philippe Jordan, Direttore principale a partire dalla stagione 2014/15, l’attività dell’Orchestra entra in una nuova era, concentrandosi sul coinvolgimento di compositori in residenza, nell’esecuzione di musica contemporanea e in una vivace attività di educazione musicale.