Monica Luccisano

Monica Luccisano

Drammaturga

Monica Luccisano, giornalista, musicologa e drammaturga, vive e lavora a Torino: freelance per testate giornalistiche e istituzioni musicali di ambito nazionale, consulente per case editrici (principalmente la Edt), autrice e regista nel teatro musicale.
Da anni persegue una specifica ricerca che pone in stretta relazione i due linguaggi, della pièce teatrale e del concerto, sotto il profilo espressivo e sintattico. In questo campo ha scritto per il Teatro Regio di Torino, le Settimane Musicali di Stresa, il Collegio Ghislieri di Pavia, il Teatro Juvarra, il Teatro Baretti e l’Ass. Concertante di Torino, l’Istituto “G. Balmas” di Rivoli, e altri enti e teatri. I suoi lavori spaziano dalle reinterpretazioni shakespeariane alle monografie di musicisti ai temi civili e storici. Tra i principali titoli: Tracce di Amleto (2006) per le Settimane Musicali di Stresa; La Memoria del bene. Canti dal Giardino dei Giusti, opera da camera (2010) e Parole inCrociera (2011), per il Piccolo Regio di Torino; Vietato suonare. Viaggio intorno alla musica negata (2012), Gould il Lupo. Radiodramma in concerto (2013), Metamorfosi di Britten (2014) per il Teatro Baretti di Torino.
Tra gli attori con cui ha lavorato figurano: Michela Cescon, Davide Livermore, Mauro Ginestrone, Lina Bernardi, Oliviero Corbetta, Sax Nicosia, Giancarlo Judica Cordiglia, Olivia Manescalchi, Sonia Bergamasco; tra i musicisti e gli ensemble: l’Orchestra delle Settimane Musicali di Stresa diretta da Gianandrea Noseda, gli Architanghi del Teatro Regio di Torino, l’Arìon Choir & Consort del Collegio Ghislieri di Pavia diretto da Giulio Prandi, gli Architorti, Xenia Ensemble, Riccardo Balbinutti, Claudia Ravetto, Diego Mingolla, Manuela Custer, Andrea Chenna, Gianluca Cascioli e l’Accademia Strumentale Italiana. È stata ospite delle Settimane Musicali di Stresa nel 2006.