Bruckner attraverso la musica jazz.

Liberiamo le armonie intense di Bruckner attraverso la musica jazz della Jazzrausch Bigband.

Celebriamo il bicentenario della nascita di Bruckner con una visione e versione leggera della sua musica grazie alla Jazzrausch Bigband. Sarà interessante ascoltare come questa big band così esplosiva riuscirà a liberare le armonie intense di Bruckner attraverso la musica jazz.

Con il loro programma Bruckner’s Breakdown, una nuvola di suoni orchestrali su groove dubstep si diffonde nelle sale da concerto e sui palchi dei festival. Soprattutto per gli arrangiamenti delle sinfonie di Leonhard Kuhn e le sue nuove composizioni, il nutrito ensemble di base è stato ampliato con corno, percussioni, fagotto e tre archi rendendo i concerti un crogiolo del presente musicale.

Con una media di 80 concerti all’anno in tutta Europa, America, Asia e Africa, la Jazzrausch Bigband è una delle big band più attive d’Europa.
Con “potenza, groove ed enorme presenza scenica” (Frankfurter Allgemeine Zeitung), la band raggiunge il pubblico sia della scena jazz che di quella elettronica.
E tutti i partecipanti all’evento, la band come il pubblico, si divertono ad abbattere i confini. La musica della Jazzrausch Bigband sembra soddisfare i desideri degli amanti dei club, grazie a una musica più “artigianale” e originale, e degli appassionati di jazz e classica.
Per questo non è esagerato definire la band un fenomeno che mostra a suo modo ciò che ribolle nel genere musicale definito “jazz”.

Le forze trainanti della Jazzrausch Bigband sono il trombonista e manager musicale Roman Sladek, di Monaco, e il chitarrista e compositore Leonhard Kuhn. Nel 2015, appena un anno dopo la sua fondazione, la Jazzrausch Bigband è diventata artista in residenza in uno dei club techno più rinomati d’Europa, l’Harry Klein. Avere una big band residente in un club techno è qualcosa di mai visto prima del suo arrivo. Ben presto il cklub ha iniziato a raggiungere un pubblico più vasto e la band ha fatto il tutto esaurito in locali rock come la Muffathalle di Monaco, oltre che in sale di musica classica come la Filarmonica di Monaco.
Le tournée hanno portato la Jazzrausch Bigband al Lincoln Center di New York, al JZ Festival di Shanghai, al Safaricom International Jazz Festival di Nairobi, all’Ural Music Night di Ekaterinburg e al SXSW Music Festival di Austin, oltre che in molti altri luoghi.

Scroll up