CuriosityStresa Festival Young: here we come!

Stresa Festival Young: here we come!

La presentazione dei ragazzi dell’Associazione Stresa Festival Young.

Energia, creatività, collaborazione e curiosità sono gli elementi che ci hanno permesso di dare vita all’Associazione Stresa Festival Young.

Nata da un’idea del M° Mario Brunello, Direttore artistico di Stresa Festival, essa ha lo scopo di costruire una rete di connessioni tra i giovani, coinvolgendoli nell’organizzazione di eventi atti alla diffusione dell’arte in ogni sua forma, con una particolare attenzione verso la musica, passione che unisce tutti noi!
Insieme ideiamo, progettiamo e concretizziamo, sempre alla ricerca di ispirazioni e nuovi progetti.

I dieci membri dell’Associazione si sono riuniti per la prima volta l’8 ottobre 2021 e fin dal principio si è percepita un’esplosione di entusiasmo e di idee. Era tangibile inoltre lo stupore nello scoprire quanta ricchezza storico-culturale caratterizzasse il nostro territorio: vicende musicali, fondi sconosciuti, impensati collegamenti dei luoghi con importanti personaggi del passato, ecc.

Le nostre attenzioni si sono rivolte in primo luogo verso la figura di Pier Paolo Pasolini, per celebrare i 100 anni della sua nascita. Abbiamo deciso di omaggiare questo artista eclettico con un video ispirato ad alcuni suoi documentari, al modo in cui Pasolini li realizzava: armati di una vespa d’epoca e telecamera, ci siamo divertiti a scoprire Stresa e i suoi dintorni, intervistando personalità che hanno vissuto questi luoghi ai tempi di Pasolini.

Sempre collegandoci al nostro territorio, il Festival ha portato alla nostra attenzione la cineteca del Museo Alessi, cioè l’elenco dei film che hanno inserito nelle loro scene i prodotti Alessi. Una scoperta per noi entusiasmante, che ci ha resi consapevoli di quanto questa ‘nostra’ azienda abbia inciso sulle abitudini e i gusti delle persone anche attraverso la cinematografia. Suddividendoci l’ascolto delle colonne sonore di tutti i film elencati, abbiamo scelto quelle che a nostro avviso erano adatte ad essere arrangiate e presentate al pubblico. Due gli eventi quindi ideati: affidare i titoli al compositore Paolo Silvestri per un concerto che verrà eseguito dall’Orchestra Nazionale Jazz dei Conservatori Italiani e da Fabrizio Bosso alla tromba ed il secondo che coinvolgesse direttamente noi ragazzi. Avendo all’interno dell’Associazione due compositori, Andrea Pongiluppi e Luca Allegranza, abbiamo affidato loro il compito di elaborare le musiche di due celebri serie: “Dark” e “Don Matteo”. I lavori saranno presentati in due eventi distinti: il primo con un ensemble di giovani diretto da Tommaso Perissinotto, anch’egli membro dell’Associazione; il secondo con un quartetto di eccellenza, composto da Mario Brunello, Ivano Battiston e due giovani eccellenze locali, Isabella Cambini all’arpa e Giacomo Arfacchia al clarinetto.

Proprio per valorizzare i giovani, Stresa Festival ha approvato la nostra proposta di invitare Giuseppe Gibboni, il violinista vincitore del Premo Paganini 2021, che sarà ospite in un concerto con la chitarrista Carlotta Dalia.

Nell’ideale di coinvolgere le realtà del territorio e collaborare con esse, l’Associazione ha proposto la realizzazione del suo logo all’indirizzo di Grafica dell’Istituto Ferrini e Franzosini di Verbania. Professori e alunni si sono dimostrati da subito entusiasti, producendo lavori di incredibile valore. Dalle diverse idee è stato scelto il logo che ormai ci caratterizza, immagine che secondo i membri dell’Associazione si ricollega anche idealmente al marchio del Festival: un giovane pavone che guarda con ammirazione il più grande, augurandosi prospettive di eguale importanza.

Scroll up